di Ilaria Sambucci

 

Dal 12 al 22 Maggio il palcoscenico del Palazzo dello Sport di Roma si è trasformato nella Parigi di fine ‘400. In scena uno dei musical di maggior successo internazionale, Notre Dame de Paris. L’opera popolare, tratta dall’omonimo libro di Victor Hugo, narra il tragico quanto impossibile amore di Quasimodo ed Esmeralda, un amore che nello spettacolo viene raccontato attraverso le incantevoli musiche del Maestro Riccardo Cocciante e le maestose coreografie di Martino Muller.

Nonostante la storia sia stata scritta da Hugo agli inizi del 1800, alcune tematiche risultano ancora attuali, tra queste l’accoglienza dei clandestini e la donna come oggetto del desiderio maschile. Lo show, in occasione del suo ventesimo anniversario, è in tournée con tutto il cast originale che già nel 2002 ha fatto breccia nel cuore degli italiani: Giò Di Tonno (Quasimodo), Lola Ponce (Esmeralda), Vittorio Matteucci (Frollo), Matteo Setti (Gringoire), Graziano Galatone (Febo) , Marco Guerzoni(Clopin) e  Claudia D’Ottavi (Fiordaliso). Solo artisti di altissimo livello talvolta possono subentrare,come Lorenzo Campani, Tania Tuccinardi, Leonardo di Minno, Riccardo Maccaferri, Christian Mini e Ilaria Mongiovì.

Notre Dame de Paris vanta la regia di Gilles Maheu mentre i testi, riadattati in italiano da Pasquale Panella sugli originali di Luc Plamondon. Gran parte degli spettatori, durante lo spettacolo, ha intonato alcuni dei più bei brani dell’opera come “Il tempo delle cattedrali”, “Bella” e “Balla mia Esmeralda”. Su quest’ultimo è stata davvero notevole l’interpretazione di Lorenzo Campani nei panni di Quasimodo in occasione della replica romana del 20 Maggio.

Emozionante l’interpretazione di Vittorio Matteucci nel ruolo di Frollo in “Un prete innamorato” e quella di Matteo Setti nelle vesti Gringoire. Grande l’intensità del personaggio di Clopin interpretato da Marco Guerzoni e il carisma di Graziano Galatone nel ruolo di Febo. Insieme a loro brillanti Tania Tuccinardi nel ruolo di Fiordaliso e Lola Ponce che è tornata nuovamente a vestire i panni di Esmeralda.

Uno degli elementi più importanti e coinvolgenti dello spettacolo è senza ombra di dubbio il corpo di ballo. Sono presenti acrobati e danzatori di talento ed elevato livello tecnico capaci di grande espressività. Gli stessi sprizzano energia da tutti i pori attraverso l’esecuzione di movimenti veloci caratterizzati da grande forza e temperamento.

Degni di nota anche i costumi curati da Fred Sathalche ben caratterizzano i diversi personaggi e le imponenti scenografie realizzate da Christian Ratz. La produzione è di Clemente Zard con la collaborazione di Enzo Product Ltd mentre la tournée è curata e distribuita da Vivo Concerti.

Nonostante siano trascorsi 20 anni Notre Dame de Paris ancora oggi suscita grandi emozioni e viene accolto con immenso entusiasmo dal pubblico italiano. Dopo la tappa romana lo show proseguirà la tournée nei più grandi palcoscenici del nostro paese.  Un appuntamento da non perdere perché come affermava il grande David Zard: “la musica non è mai stata così spettacolare”.

Condividi su: