di Tonino Pinto *

 

Giffoni Film Festival, quello dei tremila giurati in sicurezza è stato  inaugurato festeggiando la 51a edizione di un evento dedicato cinematograficamente ad una platea di giovanissimi dai tre ai 19 anni provenienti da tutto il mondo, COVID permettendo.  Da più di  50 anni questo festival è un punto di riferimento per tutte le produzioni cinematografiche destinate ai bambini e a un pubblico giovane.

Luogo ideale per un vivace confronto tra registi, produttori e distributori, costituisce anche un ponte tra l’universo produttivo del settore e il pubblico dei giovanissimi.  “Se non c’era bisognava inventarlo disse Francois Truffaut trent’anni fa, aggiungendo: “Fra tutti festival quello di Giffoni è senz’ altro il più necessario».

Con i tremila c’erano anche il Presidente della Regione De Luca accolto dall’inventore e Direttore Claudio Gubitosi, dal sindaco Antonio Giuliano e dal Presidente del Festival Piero Rinaldi.

Giffoni paese gioiello che sembra disegnato dai maghi della Disney è situato a pochi chilometri dalla costiera amalfitana che non perde certo in bellezza rispetto alla Costa Azzurra francese che abbiamo vissuto  seguendo il festival di Cannes, ospiterà per incontri e MasterClass tante personalità da Gino Strada all’attrice Claudia Gerini da Ferzan Ozptek ad Alessandro Preziosi,  da Silvio Orlando  ad Alessandro Siani fino a  Khabi Lame forte di una “dote” di 85 milioni di followers: la terza meraviglia della rete.

Il primo film sugli schermi della moderna città del cinema sono Sognando New York del regista cino-americano John Chu, il film d’animazione diretto a quattro mani da José Zelada e Richard Claus,  Ainbo- Spirito dell’Amazzonia  e una serie di corti targati sempre Disney.  Fra gli ospiti Paolo Calabresi attore delle serie School of mafia” e ”Smetto quando voglio e l’attrice Linda Cariddi approdata al successo con il film Lacci di Lucchetti.

 

* Critico cinematografico e letterario, giornalista, dal 1976 inviato speciale RAI (TG1, TG2, TG3, TG3 Regionale, Rete Uno, Rete Due, Rete Tre) per Cinema, Spettacolo, Costume.

 

Condividi su: