di Tonino Pinto *

 

Ultimi lampi sugli schermi della Mostra d’arte cinematografica di Venezia, domani sera la giuria internazionale chiuderà il carnet dei Leoni d’oro, d’argento e le coppe Volpi ai film, registi attori ed attrici che hanno popolato con successo, questa 78a edizione, condizionata anche quest’anno dal covid.

Intanto fra gli ultimi film del concorso, una sorpresa arriva dal cinema francese con il film che il regista Stephane Brizé dedica con il film Un altro mondo” alla vita nella Francia del consumismo, di un manager di una importante multinazionale americana costretto a un piano di licenziamenti per evitare la chiusura dello stabilimento. Il film ricorda da vicino i film di denuncia sociale di registi come Godard, Kean Loach e lo stesso Pier Paolo Pasolini, che coinvolge le famiglie dei lavoratori e quella stessa del Philippe Lemesle di Brizé che ha il volto del bravissimo attore Vincent Lindon.

Ma il Lido di Venezia e soprattutto la giornata del regista premio Oscar Ridley Scott e del suo ultimo film blockbuster The Last Duel, quello nell’Inghilterra del 1375 fra due cavalieri di Sua Maestà’ con i volti di Matt Damon e Ben Affleck, quest’ultimo giunto al Lido in compagnia della compagna Jennifer Lopez. The Last Duel coperto da embargo fino al giorno undici(domani), non delude le spettacolari aspettative. intanto alla mostra arrivano i primi riconoscimenti come quelli espressi dal Sindacato Giornalisti Cinematografici (Sngci) che ha attribuito l’annuale premio Pasinetti al film É stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino, miglior film e agli attori Toni Servillo e Teresa Saponangelo. Premio Pasinetti speciale a Gabriele  Mainetti per il film Freaks Out. Mentre scriviamo gli elicotteri  volteggiano sul red carpet già affollato di fans e fotoreporter, ecco che arrivano i divi, l’attesa è cominciata per l’arrivo delle star a stelle e strisce Matt Damon e Ben Affleck al fianco della sua Jennifer e naturalmente Ridley Scott.  La magia di Venezia continua….

 

 

* Critico cinematografico e letterario, giornalista, dal 1976 inviato speciale RAI (TG1, TG2, TG3, TG3 Regionale, Rete Uno, Rete Due, Rete Tre) per Cinema, Spettacolo, Costume.

Condividi su: