Color Cagliostro, un libro che parla al cuore attraverso le emozioni dei colori.

“Color Cagliostro” di Luca Tosi con le illustrazioni di Viviana Carollo, il 23 settembre 2022 sarà in libreria. Edito da Kalos per la collana I pupi, collana di testi per ragazzi e bambini, racconta la storia di Giuseppe Balsamo anche conosciuto come Alessandro Cagliostro nato a Palermo nel 1743.

Ma chi era veramente Alessandro Cagliostro? secondo gli studi di alcuni storici era un alchimista, mago, disegnatore, un guaritore, un rivoluzionario e illuminato. In questo libro, davvero appassionante, con un buon ritmo e di veloce lettura, l’autore racconta, aiutato dalle colorate illustrazioni, la fiaba misteriosa di questo personaggio che nasce in una famiglia di commercianti di stoffe, per divenire la leggenda che è tutt’oggi, l’ avventuriero siciliano più eclettico di tutti i tempi.

Il lettore riuscirà a sentire vibrare le emozioni attraverso i colori che queste rappresentano all’interno della narrazione, nel libro ogni emozione ha un colore e la scrittura in corsivo degli stessi riesce a dare ritmo al racconto, lasciando il tempo al lettore per soffermarsi sul significato della parola stessa. Chissà se anche per il lettore il rosa rappresenti l’imbarazzo, l’amore e l’affezione, se il color lilla ne trasmette la sicurezza, come per il protagonista della storia, chissà se al bambino che legge la storia, magari accanto al suo papà, il bianco trasmette assenza e il nero un momento triste e negativo.

Color Cagliostro, Illustrazioni di Viviana Carollo

Luca Tosi, scrittore italiano, nasce a Cesenza nel 1990, pubblica su numerosi blog e riviste ma con Color Cagliostro è la prima volta che si rivolge al pubblico dei più piccoli. Viviana Carollo, artista e l’illustratrice italiana, ama creare nuove atmosfere grazie al cuore e all’espressività dei personaggi che racconta, riuscendo a caratterizzare e a creare personaggi memorabili.

Un libro per ragazzi che parla anche agli adulti e che ci lascia sicuramente la possibilità di guardare al nostro mondo con occhi più sensibili, attraverso la magia dei colori e le sfumature che questi ne assumono: “non era scarlatto e neanche azzurro, assomigliava un po’ al vermiglio e pochissimo all’arancione. Marroncino chiaro? No. Era diverso dal blu e dal giallo . Verde? Lilla? Nessuno dei due. Bianco neanche. Bordò? No. argento? Bronzo? No e no. Non aveva niente a che fare col magenta o il celeste, il senape, il turchese. Tutt’altro che oro, porpora o rosso. Tantomeno nero.[…] A tutti quelli che chiedevano: Ma come si chiama, questo colore? Serafina e la mamma di Alessandro rispondevano: Color Cagliostro! Oggi questo colore è il viola”.

https://www.edizionikalos.com

Copyright © 2020 All rights reserved.