“Kurios: Cabinet of Curiosities”, il potere dell’immaginazione con le Cirque du Soleil

Numerose sono state le invenzioni e le forme di progresso tecnologico nel corso dei secoli: d’altronde la curiosità è sempre stata una caratteristica essenziale dell’uomo qualsiasi fosse la sua età; bambino o adulto egli fosse. Ad incorniciare, difatti, la nuova produzione della compagnia canadese Cirque du Soleil – che torna dopo una lunga attesa in Italia – è un’atmosfera che per immagini, suoni e colori non è che un richiamo alla Belle Epoque e alle invenzioni che ne scaturirono.

Così, oltrepassate le soglie dello chapiteau, ecco spalancarsi le porte della curiosità e – come passeggeri di una macchina temporale – prendere il via ad un viaggio verso il mondo dell’immaginazione dove non esistono convenzioni; dove ogni forma di realtà viene sovvertita. Benvenuti nel mondo dove i sogni diventano realtà!

Quello di Kurios: Cabinet of Curiosities, si rivela pertanto pura gioia per gli occhi di grandi e piccini: tra superba arte acrobatica, mimo e puro illusionismo, un mondo fantastico prende vita catapultando gli spettatori di ogni età in una realtà dove tutto sembra essere possibile. Un vero e proprio show di magia che non può non suscitare stupore e meraviglia negli occhi dei partecipanti.

Sulle note ritmate del jazz e quelle melodiche dello swing, inebriati dalla magia di una più che superba arte circense, quello di cui siamo reduci è un vero e proprio disorientamento; un decentramento da un’ordinaria realtà tale per cui non resta che chiedersi: «è vero o sto sognando?»

Ma, in fondo che importanza ha? Attraverso il potere dell’immaginazione, è proprio lì – sotto quel tendone a strisce blu e gialle – che tutto diventa possibile. Lasciamo, allora, che la magia accada!

Kurios: Cabinet of Curiosities

Cirque du Soleil

regia Michael Laprise

una produzione Show Bees, Vivo Concerti

Under the Grand Chapiteau – dal 22 marzo al 30 aprile

Teatro Roma
Elena Salvati

Ordinary Life

La disconnessione sociale dei tempi moderni “Se non puoi scegliere cosa fare, puoi ancora essere quello che sei?”. Questo è

Leggi Tutto »