Bajardo Lectures: George MacDonald tra le Alpi.

Prosegue anche quest’anno la III edizione di “Bajardo Lectures”. Un appuntamento all’insegna della cultura con un ciclo di conferenze e concerti nel paesino ligure di Bajardo, sulle Alpi Marittime.

Nella splendida cornice della Chiesa Vecchia di S. Nicolò a Bajardo si sta svolgendo la III edizione della rassegna culturale “Bajardo Lectures”, ricca di molti appuntamenti. L’edifico, situato nel vecchio centro storico del paese, oggi non ha più il tetto e la natura, pian piano, se ne sta nuovamente reimpossessando.

La manifestazione è iniziata a luglio e l’ultima serata si svolgerà ad inizio settembre. Si tratta, più nello specifico, di un ciclo di conferenze spesso accompagnate dalla musica. I temi e i personaggi affrontati quest’anno sono stati moltissimi: solo per citarne alcuni, Antonio Rubino, Tolkien e Italo Calvino. Alle “Bajardo Lectures” si parla di arte, poesia, letteratura e storia in un racconto sempre travolgente e interessantissimo.

In questi giorni, partecipando a “ZazzarazzazFestival della canzone jazzata” di Sanremo, ho avuto modo di recarmi a Bajardo e seguire la “Bajardo Lecture” di sabato 20 agosto dal titolo “George MacDonald e le fiabe”.

Relatore della serata è stato lo scrittore Gianmarco Parodi che in questa occasione ha presentato la riedizione della fiaba “La chiave d’oro”, edita per i tipi de Lo Studiolo. Accanto a Gianmarco è intervenuto Andrea Novella in veste di lettore.

La lettura e il commento all’opera è stato accompagnato dall’arpa celtica di Lara Manis. Gianmarco Parodi ha introdotto la fiaba “La chiave d’oro” facendo una piccola lezione sulla vita del suo autore, il grande George MacDonald.

MacDonald è noto soprattutto per aver scritto numerose fiabe e viene considerato per questo, dalla critica e dagli studi, come il padre della lettura fantasy contemporanea. Ma la spiegazione di Parodi ha dotato il pubblico di numerose “chiavi” di lettura rispetto alla fiaba “La chiave d’oro” (mi perdonerete il giuoco di parole) e in generale sulla fiaba come genere letterario legato al fantastico e alla magia.

Gianmarco Parodi, oltre ad essere un sempre più rinomato poeta e scrittore, ha dimostrato di avere una grande capacità nel divulgare un tema così complesso e (purtroppo) spesso banalizzato come quello della fiaba. Ha interrogato il pubblico, attento e numeroso, riscuotendo interesse e momenti di riflessione condivisa. La lettura de “La chiave d’oro” per la voce di Andrea Novella ha permesso di avere riscontro di quanto detto dall’oratore.

L’arpa celtica di Lara Manis ha accresciuto ancor di più il valore sognante e fantastico dell’opera. La natura, il bosco e il paesaggio alpino mozzafiato che offre Bajardo sono il luogo più adatto dove vivere esperienze come questa.

Sabato 3 settembre alle ore 18, sempre presso la Chiesa Vecchia di S. Nicolò a Bajardo, si svolgerà l’ultimaserata di questa edizione di “Bajardo Lectures”.L’appuntamento avrà per titolo “La vita di Edith Piaf”.

Questi ed altri appuntamenti della rassegna sono stati filmati ed è possibile vederli sul canale Youtube Bajardo Lectures. L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Bajardo e dall’Accademia della Pigna di Sanremo. La direzione artistica dell’evento è di Freddy Colt.

Copyright © 2020 All rights reserved.