Tra “Nostalgia” ed “Elvis” per adesso vince il bel cinema e intanto Cannes va “fuori di testa”.


di Tonino Pinto *

E alla fine tanto tuonò che piovve a Cannes ieri sera con un parterre de rois fra cui registi come Lelouch, Costa Gavras ma anche Paolo Sorrentino, tutti vincitori nelle passate edizioni.

Il Festival ha festeggiato i 75 anni ed è arrivata in effetti anche un po’ di pioggia a mitigare le temperature “agostane” di questi giorni, ma i tuoni si sono sentiti soprattutto per Nostalgia di Mario Martone, l’unico film italiano in corsa per la Palma D’oro, interpretato da uno straordinario Pier Francesco Favino. Il film di Martone ha ricevuto un lungo applauso dal pubblico e consensi unanimi della critica internazionale con il viaggio nel passato di un quarantenne napoletano che dall’estero, dove è emigrato giovanissimo, torna nella sua Napoli in quel rione Sanità fra Forcella e Spaccanapoli cara a Benedetto Croce e Libero Bovio, ma anche alle oscure attività che caratterizzano da sempre, fra contrasti e stupore, quel palcoscenico che il protagonista Favino ritrova e vive. Un gran bel film che fa ben sperare per un riconoscimento qui a Cannes e soprattutto con il pubblico in sala dopo le ultime due  edizioni caratterizzate da forti restrizioni.

E a proposito di tuoni e temporali a Cannes “fa rumore” l’allestimento di un tendone spettacolare che ospiterà un concerto speciale dei Måneskin per la gioia dei fans “già fuori di testa”, protagonisti del musical Elvis diretto da Buz Luhrman interpretato da Austin Butler e Tom Hanks. Il film racconta la straordinaria vita di Elvis Presley e se Butler è semplicemente spettacolare nel ruolo della popstar, Tom Hanks ridà vita, da par suo al leggendario colonnello Parker, il manager di Elvis.  Il resto è da vedere e soprattutto da ascoltare. Nel cast anche Olivia DeJonge nel ruolo della moglie del re del rock, Priscilla. Per i Måneskin inutile dirlo, è già tutto esaurito stasera sulla spiaggia di Cannes.  Pioggia o no, si balla!

* Critico cinematografico e letterario, giornalista, dal 1976 inviato speciale RAI (TG1, TG2, TG3, TG3 Regionale, Rete Uno, Rete Due, Rete Tre) per Cinema, Spettacolo, Costume.

Copyright © 2020 All rights reserved.