La Sirenetta, una fiaba ecologista

Non si è mai troppo piccoli per fare la differenza

Tra il satirico, il fiabesco, il cabaret degli anni cinquanta e settanta (senza la sound up Comedy) La Sirenetta – Fiaba Ecologista è in scena presso la Sala Strehler del Teatro Biondo di Palermo. Dal 14 al 24 dicembre, lo spettacolo per bambini fa riflettere sull’inquinamento ambientale, tema di forte impatto sociale, liberamente ispirato all’omonima fiaba di Hans Christian Andersen.

Ph. Rosellina Garbo

Tra teatro, musica, commedia, canzone e danza, i piccoli spettatori sono trasportati nel fantastico mondo sottomarino della Sirenetta, un mondo contemporaneo dove l’inquinamento e la noncuranza dell’uomo, sta distruggendo il mare. Generatore di tutti i processi vitali ed elemento costitutivo del pianeta, l’oceano è raccontato attraverso le video proiezioni che restituiscono l’affascinante visione del regista.

Il teatro è da sempre un luogo dove ritrovarsi, un momento sociale. Attraverso il teatro ci doniamo e riceviamo, anche in questo caso veniamo assorbiti e trasportati nella messa in scena dello spettacolo. Attraverso il gioco, la meraviglia delle proiezioni, i costumi, e all’ironia del testo, si veicolano diversi messaggi. Il primo tra tutti è di tipo ecologista, si cerca di proporre soluzioni utili al rispetto del mare, tutelandolo dall’incuria dell’uomo. I personaggi si muovo su due livelli, quello marino e quello terrestre, ricordandoci che non si è mai troppo piccoli per fare la differenza e anche il gesto più semplice può riscriverne la storia.

Ph. Rosellina Garbo

Tra gli interpreti spiccano, per bravura, Valentina Ferrante, Luca Fiorino e Federico Fiorenza, che riescono a rendere partecipi i bambini attraverso le doti canore ma soprattutto per la presenza scenica. Lo spettacolo rompere con la quarta parete, sin dall’ingresso del pubblico in teatro, gli attori stabiliscono quella relazione che è fondamentale soprattutto per i più piccoli, originalissimi anche i costumi di Dora Argento.

La Sirenetta – Fiaba Ecologista – Adattamento e regia di Micaela De Grandi e Valentina Ferrante con: Micaela De Grandi (nel ruolo di Marina, la Sirenetta), Valentina Ferrante (Ulda, la Strega del mare; Uccio, il cavalluccio marino; Sakisushi, il cuoco giapponese), Federico Fiorenza (Pallino, il pesce palla), Luca Fiorino (Tritone; Ashar, il pescatore; Vermecane; Ugo, la Medusa) e Marcello Rimi (Red, il principe; Razzetto, la razza) – Musiche originali di Luca Mauceri – Costumi di Dora Argento – Elementi di scena e attrezzeria sono realizzati con la collaborazione degli allievi dell’ Accademia di Belle Arti di Palermo, con il coordinamento di Valentina Console. Una produzione del Teatro Biondo in collaborazione con Banned Theatre – Sala Strehler del Teatro Biondo di Palermo dal 14 al 24 dicembre 2024

Ph. di copertina Rosellina Garbo

Cinema & TV
Davide Tovani

Prendi i soldi e scappa

The Last Night in Yuma County sorprende per la perizia della sua costruzione e l’efficacia con cui consegna una narrazione

Leggi Tutto »