Sostienici per sostenere la cultura

 

Hai una scuola di recitazione, danza, musica? Vuoi promuovere la tua attività e/o la tua compagnia teatrale? Contattaci via mail cliccando sul logo per conoscere le nostre proposte e i nostri servizi.

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

PER GIULIA di Dacia Maraini al Teatro di Documenti

12 Ottobre 2021 - 13 Ottobre 2021

€12 - €15
Sara Pallini

Teatro di Documenti – Roma

 

I° Festival di Drammaturgia Contemporanea

 

martedì 12 e mercoledì  13 ottobre 2021 – ore 20,45

 

PER GIULIA

di Dacia Maraini

Con Sara Pallini

Musiche di Federica Clementi

Regia di Iolanda Salvato

Prod. Teatro Segreto, Napoli/Roma

 

Una brillante studentessa di architettura all’università dell’Aquila, con i suoi sogni, i suoi credo, la convinzione che la conoscenza, la curiosità della ricerca e il coraggio della tenacia diano la possibilità di cambiare le cose che si possono cambiare.

“Non si vive senza una passione, senza uno scopo, la mancanza di una meta da raggiungere chiude l’orizzonte e fa vivere un presente ristretto e triste”, dice la sua professoressa del liceo, ricordandone lo slancio vitale e appassionato che contraddistinguono questa giovane donna fin dai primi anni del ginnasio, sia negli studi che nelle relazioni umane. Diversi personaggi nel testo ricordano Giulia, in una alternanza continua fra discorso diretto e discorso indiretto fra la madre, le amiche, i professori e Giulia stessa, con la sua personalità timida ed esuberante allo stesso tempo, piena di volontà di fare, dare, cambiare, con la leggerezza di chi ama la vita in tutti gli aspetti, dal dovere al piacere, ma anche con la saggezza di chi, pur inconsciamente, sa già che il tempo fisico sulla terra è limitato e proprio per questo vede anche nel sacrificio o nel dolore una forma di esperienza preziosa della vita.

Il testo racconta la tragica vicenda del terremoto dell’Aquila e denuncia la negligenza delle Autorità deputate, la superficialità con cui non è stato considerato un possibile piano di evacuazione, facendoci spettatori di una drammatica realtà: l’impotenza dell’uomo verso forze superiori. Tuttavia, in questo dialogo fra vivi e morti non prevalgono i toni mesti e cupi, al contrario affiorano a sprazzi dalle macerie la vitalità e la sublimazione di chi cerca un contatto al di là dei corpi, un dialogo oltre il concreto tangibile pertinente all’umano, ruolo peraltro primario del teatro fin dalle sue origini, quando la tragedia greca fungeva da catarsi per il pubblico.

La notte del 6 Aprile del 2009, per un puro caso del destino Giulia scelse di lasciare in macchina il suo computer portatile, con all’interno i suoi bozzetti per la progettazione di una scuola materna a forma di libro. Il pc, salvatosi dal crollo degli edifici, fu ritrovato e successivamente è stata realizzata questa originale struttura per ospitare i bambini dell’asilo di Onna, proprio come ideato da Giulia: un fatto eccezionale, che incarna la speranza di continuità oltre la vita terrena. “Mi piace pensare non sia un caso che dalla tragedia di Giulia sia nata la Scuola dell’Infanzia di Onna, frutto dello studio, della tenacia, della passione di questa giovane donna, dove tanti bambini potranno trascorrere momenti felici con la speranza che anche loro, come Giulia, potranno vivere una vita piena di significato”. Parole eloquenti, cariche del mistero della vita e della morte, raccontano di un nuovo inizio, poiché niente esiste su questa terra che sia privo di senso e tutto è iscritto in un disegno più grande. E se la morte non si può combattere, la si può vincere accettandola, nel passaggio dal vuoto-vuoto al vuoto-pieno, perché la vita è più forte e migra oltre la morte” come un seme di piume leggere“.

 

Tessera € 3

Dettagli

Inizio:
12 Ottobre 2021
Fine:
13 Ottobre 2021
Prezzo:
€12 - €15
Tag Evento:
, , , , ,

Luogo

Teatro Di Documenti
Via Nicola Zabaglia, 42
Roma, 00153 Italia
+ Google Maps
Telefono:
06.5744034
Sito web:
www.teatrodidocumenti.it/

Copyright © 2020 All rights reserved.