Sostienici per sostenere la cultura

 

Hai una scuola di recitazione, danza, musica? Vuoi promuovere la tua attività e/o la tua compagnia teatrale? Contattaci via mail cliccando sul logo per conoscere le nostre proposte e i nostri servizi.

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

ELEMENTS 2021  al CityLab971

10 Giugno - 18 Settembre

 

CITYLAB971

 

dal 10 Giugno al 26 Settembre

 

ELEMENTS 2021 

Teatro e Arti Performative – Festival multidisciplinare

 

Elements è una grande iniziativa culturale e multidisciplinare che attraverso la sua programmazione in collaborazione con i partner celebra l’universo artistico andando oltre la performance, legandolo alla rigenerazione e ponendo la condivisione al centro, come elemento primario e fondante di crescita.

La programmazione di Teatro e Arti Performative per l’anno 2021, compresi i laboratori relativi, è interamente curata dalla Compagnia Versus e dal suo fondatore Paolo Maria Congi. A partire dal 10 giugno fino al 26 settembre, i fine settimana della stagione estiva saranno palcoscenico di una fitta programmazione di spettacoli; mentre nei giorni feriali si svolgeranno laboratori di scrittura scenica, pratiche della performance, drammaturgia. Si susseguiranno artisti noti come Antonio Rezza, Dante Antonelli, Mariella Celia, Filippo Gili, Luca Gaeta, come anche la stessa compagnia Versus, e diverse compagnie emergenti del panorama romano. 

Ciò che accomuna gli artisti ospiti è il desiderio di ripartire dal basso, cioè dagli spazi non teatrali, per ritrovare il contatto con la propria arte e sperimentare linguaggi nuovi.

Lo spazio del CityLab 971 (via Salaria 971, Roma), ex cartiera recuperata al degrado urbano, offre un palcoscenico all’aperto ed una platea dalla capienza di 200 posti a sedere (secondo vigente normativa anti-covid), un cortile di 1500mq con spazio bar food&drink, due padiglioni espositivi di 400mq l’uno e un padiglione allestito per i laboratori fisici e performativi.

Il progetto, promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso pubblico Estate Romana 2020-2021-2022 curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE.  

TEATRO E ARTI PERFORMATIVE | GIUGNO

 

Sabato 05

Ore 18:00 ANIMALE URBANO | compagnia Versus

performance ispirata ai testi del filosofo Paul Beatriz Preciado

 

Ore 19:30 11:59 | compagnia Versus

scritto da Leonardo Pistella all’interno del laboratorio “Atto I” per Elements2020

 

Venerdì 11 | Venerdì 18 | Venerdì 25

Ore 18:00 I WE IT, ragionamento corporeo tra individuo e comunità

performance di improvvisazione

Performers: Claudia Pelliccia, Chiara Marolla, Mariella Celia, Cinzia Sità, Pablo Tapia Leyton, Lucia Sauro

Musicisti: Claudio Merico, Marco Santamaria

 

Venerdì 11 | Sabato 12 | Domenica 13

Ore 19:30 ODI ORFANE | progetto di Karnemagazine

di Salvatore Crucitti e Gloria Zeppilli

 

Domenica 13

pomeriggio dedicato alle nuove generazioni

Ore 17:00 Presentazione libro: “Io non parto più – le cicogne di Marrakech” | Momo edizioni

«Una storia di migrazione, avventura, crescita e coraggio»

Ore 18:00 CAPITAN CALAMAIO | spettacolo musicale per famiglie

 

Venerdì 18 | Sabato 19 | Domenica 20

Ven ore 17:00 | Sab e Dom ore 18:00 DISCARICHE ALLUSIVE | Mauro Tiberi

racconti scritti, interpretati e musicati da Mauro Tiberi

 

Ore 19:30 INCENDIO | I Liberati e ass. cult. Man(h)art

di Lorenzo Crestini e Federica Preite

 

Venerdì 25 | Sabato 26 | Domenica 27

Ven ore 19:00 | Sab e Dom ore 21:00 LA BESTIA | compagnia dei surci

di Simona Fossa

 

Ven ore 20:30 ALTROKESUPERMAN | Sab ore 21:00 RIP (Ritorno In Platea) | Dom ore 21:00 CONFESSIONI DI UN BURATTINO SENZA FILI

trilogia di Luca Gaeta e Salvatore Rancatore – monologhi con live band

 

 

TEATRO E ARTI PERFORMATIVE | LUGLIO

 

Sabato 03

Ore t.b.a. IO SONO BRUTTƏ | Dante Antonelli in collaborazione con 369gradi

performance costruita nel corso del laboratorio “Io sono bruttƏ” per Elements2021

Ore t.b.a. FORMA DI VITA | Mariella Celia e Ivan Macera

performance di instant composition

 

Venerdì 09 | Sabato 10 | Domenica 11

Ore t.b.a. QUATTRO MURA | compagnia ACHLYS

liberamente tratto da “Porte chiuse” di J.P. Sartre

Ore t.b.a. FAUST | compagnia Versus

di Paolo Maria Congi

 

Venerdì 16 | Sabato 17 | Domenica 18

Ore t.b.a. ORESTEA – Not A Soap

di Mauro Ascenzi ed Emanuele Capecelatro

 

Venerdì 23

Ore 21:00 PITECUS | di Flavia Mastrella e Antonio Rezza

spettacolo a più quadri con Antonio Rezza

 

Venerdì 23 | Sabato 24 | Domenica 25

Ore t.b.a. COME QUANDO FUORI PIOVE | compagnia Versus

di Paolo Maria Congi

 

Venerdì 30 | Sabato 31 | Domenica 01 Agosto

Ore t.b.a. GABRIELLE&LOUISE – sui gradini dell’essenza

di Paolo Fosso

 

 

TEATRO E ARTI PERFORMATIVE | AGOSTO e SETTEMBRE

(in costruzione)

 

Sabato 07 Agosto

Ore t.b.a. LA BELLE DAME SANS MERCI | Dario Guidi e Serena Sansoni

impressioni musicali per arpa, flauto e voci

 

Sabato 11 Settembre

Ore t.b.a. LA DURATA DI UN INVERNO | compagnia Focus_2

 

Venerdì 24 Settembre

Ore t.b.a. SCALA REALE | compagnia Versus

di Paolo Maria Congi

LABORATORI | Teatro e Arti Performative

  

07 Giugno – 30 Giugno

Lunedi, Martedi, Mercoledì dalle 11:00 alle 17:00

IO SONO BRUTTƏ

pratiche della performance e della scrittura scenica

a cura di Dante Antonelli / in collaborazione con 369gradi

Il tempio di cristallo è andato in frantumi, schegge pericolose tra cui camminiamo, ancora scalzi. Il futuro è svanito dalla notte alla mattina, siamo i superstiti e siamo i responsabili della fine del senso. Ecco cosa era custodito dentro al tempio, fiamma ostinata e oggi spenta. Cenere sulle nostre teste, affrontiamo le conseguenze delle nostre azioni. Forse non sarà la bellezza a salvarci, ma la bruttezza. Siamo brutt*, ciascuno a modo suo e ciascuno sa in cosa e quanto può rivelarsi brutt*. Io non sono bell*, io non sono mai stat* bell*, ma sarò io a salvare quel che è perso. Lavorando, in un tempio abbandonato.

 

09 Giugno – 28 Luglio

tutti i Mercoledì dalle 11:00 alle 14:00

ATTO I

laboratorio di scrittura per il palcoscenico

a cura di Mauro Tiberi e Paolo Maria Congi / compagnia Versus

“Atto I” è un laboratorio di scrittura teatrale sulla modalità con cui oggi si possono (e forse si devono) creare testi per il teatro. Quando parliamo di “dover” scrivere qualcosa intendiamo quell’impulso incontrollabile che qualsiasi persona sente dentro di sé nel momento in cui prende una penna in mano. Per questo motivo, il laboratorio è aperto a tutti coloro che abbiano l’urgenza di realizzare un’idea e portarla a compimento davanti a un pubblico, che sia una storia da tradurre in dramma teatrale o un monologo di stand up comedy.

Il progetto si svolgerà all’interno di un percorso creativo in cui le idee saranno al centro di uno sforzo collettivo perché l’idea, se non condivisa, rischia di rattrappirsi su sé stessa e di perdere il suo valore potenziale.

La dinamica del confronto verrà sottoposta alla supervisione artistica di Mauro Tiberi (Miglior Drammaturgia del Roma Fringe Fest 2019 per “Un tramezzino tautologico”) e Paolo Maria Congi (Premio nuove drammaturgie del TACT Festival 2019 per “Maddale’”), che avranno il compito di guidare il partecipante nella riflessione, nella riscrittura e nella stesura finale senza però imporre alcuna visione sui contenuti.

Al termine del percorso la Compagnia Versus potrà scegliere il testo più pronto per essere messo in scena e portato davanti a un pubblico come restituzione del lavoro svolto.

 

21 Giugno – 24 Giugno

tutti i giorni dalle 16:00 alle 19:00

IL CORPO SAPIENTE

Workshop di Body-Mind Centering® e Movement research

a cura di Mariella Celia

Affinare la propria capacità espressiva vuol dire non poter prescindere da un’accurata percezione di sé e sviluppare un’attenzione sensibile e cosciente al corpo che noi siamo. E’ con il corpo, come complesso capace di produrre, scambiare segni ed esprimere significati, come organizzatore di comunicazione, luogo di vissuti ed emozioni, corpo sapiente, acuto, che ciascuno di noi può conoscere e rieducare creativamente il proprio modo di muoversi nel mondo.

Attraverso alcune pratiche e principi del Body-Mind Centering® e della danza contemporanea, il seminario si propone di osservare e nutrire il dialogo tra l’interno del nostro corpo e ciò che è fuori da noi.

Come possiamo nutrire la qualità della nostra presenza allo spazio interno del corpo e manifestarci, muovendoci nel mondo, con autenticità ed efficacia? Come ogni incontro con l’esterno può essere portato in noi e arricchirci? Come funziona in noi la transizione da dentro a fuori, da fuori a dentro? In che modo la consapevolezza di questo dialogo può nutrire la nostra danza?

Con pratiche di improvvisazione e composizione, è mio desiderio condurre i danzatori a trovare agio nell’unicità della propria danza, incanto, emozione e vitalità, nella connessione con “l’altro”.

 

22 Giugno – 13 Luglio

tutti i Martedì dalle 10:30 alle 16:00

PROGETTO ANTIGONE

a cura di Paolo Maria Congi / compagnia Versus

Antigone è uno dei personaggi più rappresentati e importanti della storia del teatro. La sua potenza sta nella sua modernità, nella sua capacità immortale di raccontare lo scontro tra legge divina e legge materiale (Hegel): uno scontro tra giorno e notte, femminile e maschile, tra sonno e veglia, vita e morte.

Vogliamo tentare di scardinare al limite del possibile il testo di Sofocle, facendo emergere la durezza del processo subìto da questa donna-mendicante, come narrata da Bauchau. Antigone rappresenta una critica non solo allo Potere costituito, ma a tutta la società. Vogliamo esplorare Antigone e riportarla ad una versione primordiale. Una donna muta, isolata, che attraverso gesti sacri e mitologici racconta il suo esilio con il padre Edipo, la disperazione per la guerra, il lutto per i suoi fratelli. Antigone non parla, è una figura muta, animale, cosparsa di terra arida, che tenta di sotterrare suo fratello Polinice e contemporaneamente se stessa.

Creonte rappresenta la ragione di Stato, Emone l’amore non corrisposto e impossibile, Ismene la famiglia. Questi tre giudici dovranno costantemente interagire con Antigone, per riportarla alla ragione, alla civiltà.

 

05 Luglio – 10 Luglio

tutti i giorni dalle 11:00 alle 17:00

INFERNO 971

sulla fisicità di Dante

a cura di Filippo Gili

I – IX – XXII – XXXIII: saranno questi i canti su cui concentreremo l’attenzione di questo laboratorio sulla dicibilità ferrosa, calcarea, sanguigna di Dante. Su una recitabilità che sappia fare a meno del ‘sacro’, del’ solenne’, di quell’inceder sillabale e post-scolastico che ha da sempre rovinato quanto di potente e vero, diretto e comico, drammatico e psicologico vi è nella Commedia. I partecipanti non dovranno necessariamente imparare a memoria i canti, ma conoscerli a menadito, questo sì. Lo si leggerà, quindi, lo si interpreterà, lo si vivrà senza bisogno di anteporre la sua enormità come categoria formale. L’enormità di Dante appartiene al novero delle categorie di sostanza: per questo non c’è alcun bisogno di dichiarare la sua enormità nella ‘pompa’ con cui si legge.

 

16 Settembre – 18 Settembre

IDENTITAS: UGUALE A o DIVERSO DA?

A cura di Focus_2

Punto di partenza è l’etimologia stessa della parola italiana identità il cui significato è legato all’insieme degli specifici elementi di differenziazione che determina un’ unicità. (identità come limite).

Il termine latino da cui invece deriva Identitas al contrario ha a che fare con “ ciò che rende identico/medesimo”, mettendo in risalto quindi ciò che unisce e accomuna. (identità come ciò che rende identici). Tale radicale conflitto semantico ci è parso nodale per la natura ambigua del singolo all’interno di una comunità.

A partire da queste riflessioni, la Compagnia Focus_2 propone un laboratorio teatrale di tre giorni su un’indagine dal doppio binario: da una parte un’esperienza immersiva di creazione di una comunità auto riferita, gerarchica e utopistica le cui specificità (genere, razza, luogo di nascita, ma anche colore preferito, rituali, ect), dopo una serie di suggestioni e improvvisazioni proposte dalle conduttrici, vengano individuate insieme e derivino dalle esigenze degli stessi partecipanti di riconoscersi in quella. In secondo luogo uno specifico lavoro individuale sulla ricerca della propria identità in opposizione o in continuità rispetto a un modo di pensare imperante. Sul ruolo per natura che tendiamo a ricoprire in un gruppo o viceversa su quali sarebbero le altre infinite possibilità che ci neghiamo, e farne esperienza.

Ci domanderemo in quali forme per essere accettati, tendiamo a sopprimere esigenze personali, e viceversa quando ci sentiamo liberi di differenziarci e studieremo quali sono le logiche in cui incorriamo come sovversivi o conservatori, leader o sudditi. Il lavoro sarà condotto attraverso improvvisazioni, suggestioni visive, testuali in loco o preparatorie fornite nei giorni precedenti. Sarà richiesto un piccolo studio preparatorio al laboratorio su materiali forniti nei giorni precedenti e di partecipare attivamente alla formazione del gruppo portando alcuni oggetti da mettere in comune, storie e vissuti personali per rimanere insieme, in bilico su quel sottile limen che teatralizzando il vissuto, rende un’esperienza teatrale, un’esperienza di vita.

                                                                                                          

Condividi su:

Dettagli

Inizio:
10 Giugno
Fine:
18 Settembre
Categorie Evento:
,

Luogo

CityLab 971
Via Salaria, 971
Roma, 00138 Italia
+ Google Maps
Condividi su: